Playground Milano - 8ª tappa - Parco di Trenno

Il playground presente nel Parco di Trenno, ottava tappa del nostro tour, rappresenta un cult dello streetbasket milanese. Potremmo definirlo come una sorta di ‘classico’ della pallacanestro outdoor biscioniana. Nato in una delle zone tipiche della città, distante poche centinaia di metri dallo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro, il playground sorge all’interno di una vasta area verde, definita da molti frequentatori “un vero e proprio paradiso, un’oasi felice, un posto senza tempo dove vedersi con gli amici, studiare e/o rilassarsi” e delimitata da un lungo perimetro di vie: Novara e Haram a sud, Cascina Bellaria e Fratelli Gorlini a ovest, Pinerolo a est ed infine Lampugnano a nord. Grazie a quest’ultimo aspetto e all’efficiente copertura dei mezzi pubblici di superficie, il parco risulta facilmente raggiungibile: la linea autobus 72 (direzione Trivulzio – Cimitero Maggiore – Molino Dorino per 11 fermate da Gambara MM1) vi condurrà fino alla fermata “Via Novara – Via Cascina Bellaria”; in alternativa, grazie alla linea autobus 80 (direzione Trivulzio – Betti per 13 fermate da Gambara MM1), potrete arrivare alla fermata “Via Cascina Bellaria, 90”.
Il playground è, dunque, all’interno di una delle location più interessanti tra quelle finora recensite ed è composto da due diversi campetti, entrambi privi di recinzioni protettive e/o perimetriche. Analizziamo ora le caratteristiche tecniche, nonché i pro e i contro attribuibili ad essi. Di primo acchito, sia ‘live’ sia grazie alla nostra videorecensione, potrete notare come l’altezza dei canestri sia inferiore agli standard regolamentari, presentando, però, ferri, retìne e tabelloni in buono stato. Le linee presenti sul terreno di gioco risultano perfettamente visibili e riconoscibili e non evidenziano tratti in cui rischiano di apparire meno o poco visibili. L’aspetto negativo più evidente riguarda le dimensioni ridotte del campo che non permettono di giocare liberamente una partita ‘5 contro 5’ senza la costante minaccia di amputazione di un arto (superiore e/o inferiore, fate vobis) all’interno dell’intasatissima area dei tre secondi nel momento in cui decidi di abbozzare un terzo tempo. A questo punto la domanda ci sorge spontanea: considerando che le possibili risposte siano due, quali potranno essere le misteriose cause che hanno portato le sublimi menti degli architetti/progettisti/ingegneri a costruire un campo ‘taglia small’? Visto che non ci è dato saperlo, proveremo noi a spremerci le meningi: opzione ‘A’, dove i costruttori non hanno la benché minima idea di quali siano o possano addirittura essere le dimensioni reali di un playground, nonché l’altezza standard dei canestri (decisamente più probabile); opzione ‘B’, nella quale il tutto viene realizzato secondo ferme e precise volontà logico-ingegneristiche (definitivamente poco plausibile). Ora, considerando che lo spazio sufficiente per costruire un playground regolamentare è paragonabile a una prateria dell’antico West, ci auguriamo che, in futuro, questi gentili signori possano fornirci un terreno di gioco uniforme alle normative nazionali e che rispetti tutti gli standard di sicurezza vigenti. Per ciò che riguarda gli ultimi dettagli tecnici, la superficie del campo risulta leggermente scivolosa e, a livello di performance, il grip tra scarpa e cemento deficita a tratti. Tutto ciò, però, influisce in minima parte sul gioco e sulla sua intensità. La fontanella, invece, si trova a pochi passi di distanza dal playground. Voto: 6,5.
Il livello di gioco è risultato di buona caratura anche grazie al notevole agonismo dei ragazzi che frequentano abitualmente questo playground e che, in questo modo, hanno dato vita a partite di ottima intensità. Voto: 7,5.
Non ci resta dunque che salutarvi e rimandarvi alla nostra prossima tappa, nonché alle nostre pagine Facebook e Twitter per tutte le news, al profilo Instragram e al canale YouTube per foto e video. Ringrazio Mattia per la sua preziosa raccolta di informazioni tecniche, fondamentali per la stesura di questa recensione. Stay Playground Milano, Stay TOTALLY OUTDOOR.

Voto campo: 6.5
Voto gioco: 7,5

1 commento

  • user
    Lory Scritto il 17-03-2015 alle ore 19:01:06

    Sempre professionale doc :)

Lascia un commento