Playground Milano - 5ª tappa - Via Rubattino/Viale Maria Grazia Cutuli

Molti di voi, intrepidi cestisti outdoor nonché nostri accaniti sostenitori, vi sarete chiesti: “Ma per quale dannato motivo avete deciso di iniziare il video della nuova tappa di PM con un tizio che cammina accompagnato dalla sigla della celebre comic sit-com «Benny Hill»?” Ebbene, il motivo è molto semplice: avete presente la famosa “Lunga marcia” cinese? Ecco, è esattamente ciò che abbiamo fatto noi per raggiungere il playground di Via Rubattino dopo aver girato per una ventina di minuti alla ricerca di un parcheggio (consigliamo vivamente di lasciare la vostra auto nei parcheggi dedicati ai clienti Mediaworld ed Esselunga, che garantiscono buone probabilità di posti liberi, orari decenti e soprattutto risparmio di denaro formato banconota/moneta e benzina/gasolio). Nonostante ciò la zona risulta facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (linea autobus 54 – fermata via Pitteri), ma è proprio qui che arriva la parte più elettrizzante. Il campo si trova alla fine di viale Maria Grazia Cutuli, una piccola stradina che inizia dall’ampio piazzale che separa gli edifici di Mediaworld ed Esselunga e che si trova sulla destra una volta scesi dall’autobus. Una volta imboccata la via, riconoscibile dalla presenza di un’area verde pedonale adornata da giochi per i più piccoli, avviate Runtastic e condividete sui social network il vostro chilometraggio. Rimarrete assolutamente basiti, prima, e soddisfatti di voi stessi, dopo. Arrivati al campetto (dopo aver superato il ponte dedicato alla tangenziale Est), vi troverete completamente immersi in un’area verde (dedicata anche ai cani) che non prevede una fontanella per noi poveri giocatori disidratati e desiderosi di acqua potabile. L’unica fonte di abbeveramento dista circa 500 metri dal playground, quindi è consigliabile portare una bottiglia da 1,5/2 litri di acqua, che, una volta finita, è possibile riempire senza dover fare il tipico “avanti e indietro”. Il campo è di recente costruzione e ben progettato: una volta arrivati vi troverete di fronte ad una piccola porta provvista di un lucchetto interno che permette l’accesso al terreno di gioco. Quest’ultimo risulterebbe perfetto se non fosse per qualche piccola crepa causata dal maltempo e/o dalle condizioni meteo decisamente instabili di quest’ultimo periodo. Nonostante queste piccole defezioni, il grip tra scarpa e cemento è ottimo e non è causa di cadute o scivoloni (ovviamente c’è maggiore rischio in caso di presenza di zone umide o bagnate) e salvaguarda i giocatori da eventuali infortuni come storte o strappi muscolari. Le linee di gioco sono chiare e facilmente distinguibili, ma risultano irregolari sui lati, dove non è previsto spazio alcuno per il tiro da tre punti. Da ciò potrete dedurre che il campo non è regolamentare, quindi di piccole dimensioni. Tabelloni e canestri sono in generale intatti, anche se abbiamo dovuto provvedere alla sistemazione manuale, a tratti artigianale, di una retina sgualcita. Le strutture, poste all’esterno del campo e rivestite sul lato adiacente al campo da una rete protettiva, in modo tale da garantire l’integrità fisica dei giocatori, sono robuste e resistenti. Le recinzioni, però, non sono sufficientemente alte per trattenere il pallone all’interno del terreno di gioco, quindi ci si trova costretti il più delle volte a uscire dal playground per poterlo recuperare (durante questa “missione di recupero” fate attenzione agli escrementi lasciati dai cani nei prati ndr). L’area risulta sempre ben frequentata sia grazie alla presenza di un campetto di calcetto (pochi passi di distanza da quello adibito alla pallacanestro), sia grazie alle numerose panchine installate vicino all’area giochi dedicata ai più piccoli che vengono utilizzate come punto di ritrovo per picnic e incontri. Per ciò che riguarda il livello di gioco espresso in questa giornata, non posso esimermi dal far notare come si sia trattato di partite amatoriali, nonostante qualche pregevole, quanto sporadica, giocata da parte di alcuni partecipanti.
Voto ai giocatori: 5,5. Voto al playground: 7.
Non ci resta dunque che salutarvi e rimandarvi alla nostra prossima recensione, nonché alle nostre pagine Facebook e Twitter per tutte le news.
Alla prossima tappa! E non dimenticatevi che Playground Milano è sempre e solamente TOTALLY OUTDOOR.

Voto campo: 7
Voto gioco: 5,5

0 commenti

Lascia un commento